venerdì 19 luglio 2019

RISANAMENTO BORGATE:URPA E POI?


Il giorno 16 Luglio, convocato dall’Assessore all’Urbanistica  e alla presenza del Sindaco, si è svolto un incontro  con i rappresentanti dei consorzi per la presentazione di una  proposta di delibera che l’amministrazione intende emanare  sul tema del risanamento delle periferie.
Del documento sottoposto alla discussione riportiamo qui ampi stralci per  rendere meglio comprensibile la sua  sostanza  e perchè i cittadini  possano farsi una idea di che cosa comporterà l’emanazione di quel provvedimento.
I rappresentanti del Consorzio La Gogna, presenti alla riunione, hanno espresso le  loro valutazioni  con  un documento che dopo la lettura è stato consegnato alla presidenza della riunione e che  riportiamo in calce.

 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 94 DEL 31/05/2019 OGGETTO: COSTITUZIONE UNITA' TEMPORANEA DI PROGETTUFFICIO PER LA RIQUAL.lFICAZIONE DELLE PERIFERIE.DI APRILIA, DENOMINATO U.R.P.A.
LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che:
- per· l'attuale Amministrazione Comunale il programma di rìsanamento, riqualificazione, e sviluppo delle periferie rappresenta un obiettivo 'imprescindibile anche in riferimento alla necessità di meglio definire il ruolo di Aprilia nel contesto regionale e garantire una crescita ordinata ed interconnessa del vari sistemi urbani diffusi;
- a tale obiettivo è stata rivolta, anche in passato, molta attenzione avviando progetti e programmi che avevano la finalità di migliorare le condizioni di vita dei cittadini delle periferie Apriliane;
- con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 87 del 20/12/2012 sono stati approvati in linea tecnica i progetti per la riqualificazione urbanistico ambientale e per il risanamento igienico sanitario e paesaggistico di ambiti territoriali come individuati con il progetto denominato "Il Nuovo Borgo", che rappresentano un fondamentale riferimento per le azioni di risanamento delle periferie;
(omissis)
Valutato che è indispensabile per l'Amministrazione procedere alla definizione di un quadro programmatico degli interventi da attuare che tenga conto:
.., della stima degli investimenti necessari per raggiungere un sufficiente livello di dotazione di servizi primari e secondari;
- di un quadro economico finanziario che garantisca per capitoli la reperibilità deUe risorse pubbliche e private necessarie allo scopo;
- degli strumenti dei quali occorre dotarsi per raggiungere i citati obiettivi sia in ordine alla organizzazione degli uffici, agli studi e progetti per potenziare l'attivita' di pianificazione urbanistica, agli strumenti economici - finanziari e di gestione;

Considerato che:
- al fine di definire gli elementi essenziali per la riqualificazione ambientate, culturale e paesaggistica delle periferie di Aprilia sia necessario avviare un programma complesso di pianificazione, progettazione e realizzazione di opere, da condurre anche attraverso il ricorso a strumenti di partecipazione sociale orqanìzzata, coinvolgendo ì cittadini attraverso le opportune rappresentanze;
- è necessario costituire una struttura orqanizzativa, per lo svolgimento di attività con contenuti di alta professionali, con valenza intersettoriale e finalità di sperimentazione ed innovazione sia tecnica che organizzativa, che affronti nella sua complessità le specificità della Rìqualificazione delle Periferie di Aprilia, negli aspetti della pianificazione, della programmazione, progettazione e realizzazione delle opere, nonché della partecipazione dei cittadini attraverso i Consorzi di autorecupero;
(omissis)
 Ritenuto che tale struttura, denominata U.RP.A. (Ufficio per la Riqualificazione delle Periferie di Aprilia), debba operare per almeno 3 anni dalla sua costituzione e debba essere incardinata in posizione al IV Settore Urbanistica, con l'attribuzione delle funzioni necessarie al raggiungimento degli obiettivi in premessa, come specificate nel deliberato;
(omissis)
Preso atto:
- della LR. n. 6/2007 "Interventi straordinari per la riqualificazione urbanistico ambientale e per il risanamento igienico sanitario e paesaqqistico di ambiti territoriali individuati dalla regione caratterizzati da gravi fenomeni di abusivismo edilizio. individuazione del primo ambito comprendente il territorio dei comuni di Aprilia, Anzio, Ardea, Nettuno e Pomezia" ;
,
LA GIUNTA COMUNALE
DELIBERA
1      di dare incarico al Dirigente del IV Settore di costituire l'unità temporanea di progetto ­UFFICIO PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE DI APRILIA, DENOMINATO U.R.P.A. in conformità a quanto previsto all'art.16 del Regolamento di Organizzazione degli Uffici e dei Servizi, approvato con deliberazione di G. C. n. 138 del 10/05/2013 e successive modifiche ed integrazioni;
 2) di stabilire che:
- l'obiettivo che si intende perseguire è istituire un gruppo di lavoro dedicato alla pianificazione e realizzazione di azioni di risanamento, riqualificazione, e sviluppo delle periferie, con l'attribuzione di funzioni diversificate volte al conseguimento dei seguenti risultati:
a)    costituzione dell'Albo dei Consorzi di autorecupero con relativo Coordinamento, secondo modalità e criteri da stabilire con successivo atto;
b)    costituzione di uno sportello per il pubblico dedicato alla riqualificazione igienico sanitaria, arnbientale, culturale e paesaggistica delle periferie, che operi di concerto con il Coordinamento dei Consorzi, con modalità da stabilire con successivo attoche contempli anche l'individuazione di uno spazio idoneo allo scopo;
   c) verifica delle compatibilità dei progetti di iniziativa consortile con la Pianificazione       dell'Ente; 
 d) progettazione di opere di riqualificazione igienico sanitaria ed ambientale di
          concerto con i consorzi di cui al predetto Albo; 
            e)    valutazione e validazione dei progetti delle opere di urbanizzazione primaria           eventualmente presentati dai consorzi di cui al predetto Albo;
f)     supporto alla Pianificazione dell'Ente, attraverso l'implementazione del quadro conoscitivo territoriale;
g)    analisi degli strumenti urbanistici di iniziativa pubblica e privata e supporto alle istruttorie riguardanti i Piani Attuativi della Variante Speciale dei Nuclei Abusivi e della Variante di Adeguamento e Salvaguardia del PRG;
t....J h) supporto alla predisposizione dei rapporti ambientali nelle istruttorie di VAS dei
                      Piani di iniziativa pubblica;
i)      recepimento, valutazione, integrazione eventuale con le esigenze pianificatorie dell'Ente, di progetti urbanistici relativi ai Piani Attuativi della Variante di Recupero dei Nuclei Abusivi di cui alla DGR 622/2012, di iniziativa consortile /privata;
j)      realizzazione di un S.I.T. dedicato;
         k) elaborazioni documentali per accesso a finanziamenti pubblici finalizzati alla (T    riqualificazione igienico sanitaria, ambientale, culturale, paesaggistica delle periferie (L.R. 6/2007, Life, Horizon 2020, etc.);
I)     supporto per l'ottenimento di finanziamenti agevolati con istituti di credito finalizzati alla-riqaalificazione igienico-s-anitaria ed ambientale;
m)  individuazione di percorsi e procedure per la eventuale realizzazione di opere di urbanizzazione primaria da finanziare attraverso lo scomputo dei costi dagli oneri concessorl
n)    gestione delle procedure per la realizzazione delle opere;
il periodo di funzionamento dell'Ufficio sarà corrispondente ad almeno 3 anni dalla data della sua costituzione;
(omissis)
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


DOCUMENTO  DEL CONSORZIO LA GOGNA SULLA PROPOSTA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Il Consiglio Direttivo del Consorzio La Gogna  ha esaminato e discusso la deliberazione della Giunta Comunale nr 94 del 31/05/2019 avente per oggetto la costituzione di una unità temporanea di progetto – Ufficio per  la riqualificazione delle periferie di Aprilia, denominato U.R.P.A.



Il documento, nonostante alcune affermazioni contenute nella premessa, riguardanti le iniziative che propone  di mettere in campo, sembra ignorare che sul  risanamento delle periferie apriliane c’è una storia lunga ormai più di venti anni, ci sono fatti,  progetti in corso di realizzazione, lavori  da avviare, obiettivi già chiaramente individuati e definiti:

In  particolare, dopo l’aggiornamento del programma “Il Nuovo Borgo” il direttivo del Consorzio La Gogna  ritiene che è da queste esperienze e da quanto  dalle stesse prodotto - più che dalla  struttura che si intende  costituire con i vasti compiti ad essa affidati -  che potrà venire in tempi apprezzabili, qualche risultato concreto per i cittadini.

Senza escludere la buona volontà dei proponenti questo progetto, nell’attuale contesto,   sembra rappresenti invece un diversivo, che rischia di far perdere di vista gli obiettivi concreti  per i quali i cittadini delle borgate si battono da anni e  che sia pure con largo ritardo, qualche risultato cominciavano a vederlo.

Ci riferiamo  agli interventi su La Gogna e Fossignano 5 (se si superano gli ultimi ostacoli che inspiegabilmente si frappongono al loro completamento) e qualche altro  potrebbe trovare realizzazione; ci  riferiamo a alcuni progetti  già finanziati per  Casa Lazzara,  per i  depuratori  a Campo di Carne,  Campo Verde, ecc; ci sarebbero  i finanziamenti previsti nei programmi di ATO4, che prevedevano per il 2019  circa 1.500.000 euro di finanziamenti per le borgate apriliane, perché vengano finalmente assegnati e quindi utilizzati, nonché “ristori” e “compensazioni” dovuti da aziende del territorio.

Rispetto i limiti sopra individuati, riteniamo però    utile la costituzione di un ufficio che si occupi del risanamento delle borgate, come abbiamo più volte proposto, formato da tecnici che di quello in modo esclusivo si occupino e  che sia anche  punto di contatto fra i cittadini e l’Amministrazione.

Bisognerebbe anche  avere chiaro il ruolo, in questo progetto, dell’Assessorato ai Lavori Pubblici,  che avrebbe  fra l’altro la necessità di vedere  un rafforzamento della sua struttura tecnica per essere in grado di portare a completamento le opere avviate o da avviare.

Sarebbe anche importante  portare a conclusione  i rapporti con la Regione riguardanti la VAS  per  aprire la strada all’attuazione dei piani di zona per cominciare a  realizzare interventi sulle strutture  e sui servizi per le borgate.

A questo tema siamo particolarmente interessati come Consorzio La Gogna, in considerazione del fatto che  si potrebbe avere la disponibilità di diversi ettari di terreno (proprietà Lanza) nei quali realizzare  servizi, spazi e strutture sociali, verde pubblico ecc.

 Si sente peraltro parlare di finanziamenti che dovrebbero  venire assegnati a Aprilia da parte di ATO4,(quanti, quando?)  che è il  soggetto cui compete in primis il dovere di realizzare le opere di urbanizzazione primaria nel nostro territorio, mentre  mancano precise indicazioni  sui modi e i tempi con cui sviluppare le iniziative per  acquisire le risorse necessarie per il risanamento delle borgate da altre fonti di finanziamento, in parte indicate nel documento, ma che non basta  nominare.

Ci sembra, per concludere, che  ci sia necessità di mettere i piedi in terra e mentre si  proverà a dare attuazione a quanto indicato in quel documento -  se e quando eventualmente tradotto in un atto  del Consiglio Comunale  - operare più concretamente per  risolvere i problemi più immediati e più urgenti.

                                                      
Il C. D. del Consorzio La Gogna





Aprilia, 16 Luglio 2019

                                                                                                                     




Condividi nei Social